Home » Chi siamo

Chi siamo

L'Associazione Amici del Museo di Olevano Romano - AMO onlus

L'Associazione Amici del Museo di Olevano Romano - AMO onlus - MUSEO CIVICO D'ARTE DI OLEVANO

L’Associazione Amici del Museo di Olevano Romano (AMO onlus) si è costituita il 7 maggio 1989   “non persegue scopi di guadagno, finanziari e di lucro, bensì agisce esclusivamente per pubblica utilità  (art.2, primo comma, Statuto Sociale)”   “prefissandosi come scopo primario di raccogliere, anche attraverso donazioni e lasciti, conser-vare e tutelare opere d’arte sia pittoriche che scultoree e letterarie (manoscritti, lettere ecc) al fine di mantenere vivo l’interesse per l’arte ad Olevano Romano e paesi limitrofi,  méta  fin dal settecento di Artisti provenienti da tutta l’Europa. (art.2, punto 1 Statuto Sociale)”.

Attraverso l’impegno gratuito di quanti condividono queste aspirazioni, l’Associazione  ha ripreso il dialogo con la Storia di Olevano e con la tradizione culturale  che la cittadina ha avuto in passato e per la quale si è meritato un ruolo importante nella pittura di paesaggio europea del XIX secolo.  Artisti provenienti da quasi tutti i paesi Europei, e anche dall’America,  hanno visitato e lavorato in questi luoghi: oggi non c’è nessun grande Museo in Europa e in America che non si vanti avere opere di Olevano.

Nel Museo Centro Studi sono raccolte e custodite oltre duemila opere, tra oli, acquerelli, disegni, bozzetti, incisioni e sculture, tutte di proprietà dell’AMO, grazie alle donazioni da questa ricevute per la sua affidabilità: la raccolta si è venuta formando lentamente e faticosamente, fino a diventare, per particolare originalità, tra le più notevoli della nostra Regione. La sua unicità sta nella rapprese-ntazione , dalla fine del ‘700 ai giorni nostri, di un seg-mento originale della storia dell’arte europea.

Oggi possiamo trovare nel Museo Centro-Studi di Olevano, opere dal romanticismo all’arte contemporanea, dal’arte moderna all’informale, dalle grafiche e disegni alle installazioni.

Tra le opere esposte ci preme ricordare le 20 incisioni di J.A. Koch “Vedute romane” del 1810, con i relativi “rami” originali  ricevuti in donazione nel 1999 dagli Eredi del grande Artista Austro-Romano-Olevanese.  Siamo l’unico Museo in Europa in cui sono sempre esposte  queste magnifiche acqueforti.

L’Associazione ha espletato in questi anni un grande lavoro di ricerca,  di documentazione, di esposizione, di organizzazione di convegni internazionali e di pubblicistica (in italiano, tedesco ed inglese), collaborando spesso con altri musei ed altri istituzioni italiane ed europee, sviluppando così interesse e partecipazione per il nostro Museo Centro Studi dalla comunità scientifica internazionale.



The Association of Friends of the Museum of Olevano Ro-mano (the non-profit organisation AMO) was founded May 7, 1989 "not to be working for gain, financial or other, but acting solely for public benefit" (art. 2, first paragraph, statutes  of AMO). "its primary purpose is to collect works of art, through donations and bequests, maintain and protect both pictorial and sculptural and literature (manu-scripts, letters, etc.) works to keep alive the inter-est in art in Olevano Romano and the towns nearby, which since the eighteenth century was the destination for artists from all over Europe." (art. 2, paragraph 1, statutes of AMO).

Through the free-of-charge commitment from the persons sharing these ambitions, the association has resumed the dialogue with the history of Olevano and the cultural tradition which the town had in the past and for which during the nineteenth century it has merited an important role in European landscape painting. Artists from almost all European countries, and from America too, visited and worked in this area.  Today all major mu-seum in Europe and in America can proudly declare ha-ving works of art depicting  Olevano and its surroundings.

In the Museo Centro-Studi is collected and stored more than two thousand works of art, including oils, water-colors, drawings, sketches, engravings and sculptures, all property of  AMO, thanks to the donations received due to its  trustworthy  behaviour. The collection has grown slowly and with difficulty, resulting in a particular collec-tion, among the most significant of our region. Its uniqueness is that it presents from the late 18th century to today a special segment in European art history.

Today we find in the Museo Centro-Studi in Olevano works of art from Romanticism to contemporary art, from modern informal art,  graphics and drawings to installations.

Among the most significant works of art are 20 etchings by J.A. Koch “Roman views " from 1810, with its original copper-plates received in a donation in 1999 from the heirs of the great Austrian-Roman-Olevanese artist. We are the only museum in Europe where these magnificent prints are permanently exhibited.

The association has in recent years worked hard and to carry out research, document, display, organise inter-national conferences and publications (in Italian, German and English), often collaborating with other museums and other Italian and European institutions, thus developing interest and participation for our Museo Centro-Studi in the international scientific community.



 

Chi siamo Chi siamo [86 Kb]

I nostri primi venti anni

I nostri primi venti anni - MUSEO CIVICO D'ARTE DI OLEVANO
Dagli Amici di Olevano Romano agli Amici del Museo di Olevano Romano

Le attività AMO - onlus dal 2007 a 2010

  • 7 febbraio 2010: a Civitavecchia - inaugurazione mostra “SEGNI DI CONFINE, a venti anni dalla caduta del muro di Berlino” a cura delle Associazioni Culturali: Traiano, AMO - onlus e FUORI CENTRO di Roma. Fino al 19 febbraio 2010.
  • 6 dicembre 2009: 21° pranzo sociale.
  • 6 dicembre 2009: inaugurazione mostra “SEGNI DI CONFINE, a venti anni dalla caduta del muro di Berlino” a cura delle Associazioni Culturali: FUORI CENTRO di Roma ed AMO – onlus di Olevano Romano. Fino al 10 gennaio 2010.
  • 5 dicembre 2009: apertura ufficiale del sito amo: www.amolevano.it .
  • 15 ottobre 2009: riallestimento mostra "Artisti europei........"; nella sede del Museo centro studi in Villa de Pisa, il ministro plenipotenziario dell'ambasciata tedesca a Roma Friedrich Daeuble consegna l'ordine al merito della Repubblica Federale di Germania al presidente dell'AMO Serafino Mampieri. Mostra aperta fino al 25 novembre.
  • 2° settembre 2009: A Villa Serpentara presentazione finale fermata di Folke Koebberlig & Martin Kaltwasser, l’opera finale supportato da AMO.
  • 12 settembre 2009: inaugurazione mostra antologica “EOLO COSTI” una vita per l'arte" in collaborazione con Artechiara di Pescara e concerto nell'Odeon di Villa de Pisa. Fino al10 ottobre 2009.
  • 12 luglio 2009:  inaugurazione mostra del ventennale " Artisti europei ad Olevano e nella terra degli Equi in collezione AMO “ e concerto nell'Odeon di Villa de Pisa. Fino al 6 settembre 2009.
  • 30 maggio 2009:  RAI International "Il taccuino italiano: il paesaggio d'Olevano" il giornalista Augusto Milana intervista il presidente dell'AMO  Serafino Mampieri ed il consigliere danese dell'AMO Jytte Keldborg.
  • 7 maggio 2009: convegno a  "Casa di Goethe" a Roma, per l'anniversario dei 20 anni dalla costituzione dell'AMO, con relazione del prof. P.A. De Rosa.
  • Aprile - maggio 2009: mostra "I capolavori d'arte contemporanea:  Il novecento in Provincia" al Vittoriano di Roma -partecipazione con 40 opere dalla collezione AMO.
  • 21 febbraio 2009: Mostra di pittura ed arti applicate "La poetica degli elementi "  in collaborazione con l'associazione Arteinsieme,  fino al 8 marzo 2008.
  • 14 dicembre 2008 / 18 gennaio 2009: Mostra d'arte contemporanea "Olevano arte 7° edizione  12 ics"  
  • 14 dicembre 2008: 20° Pranzo sociale AMO
  • 30 settembre, 1, 2 e 3 ottobre 2008: Visite guidate al museo.
  • 21 settembre 2008: Mostra “Tracce e riflessioni sull’opera di HELGA RENSING” a cura del Comune di Olevano ed AMO, fino al 5 ottobre.
  • 13 luglio 2008: Inaugurazione mostra “Artisti danesi in Olevano negli ultimi 50 anni”, fino al 7 settembre 2008.
  • 12 luglio 2008: Cena sociale, incontro danesi – olevanesi.
  • 25 maggio 2008: Gita di primavera per soci a Cortona.
  • 18 maggio 2008: Presentazione di Mater Matuta, donazione all’AMO dalla scultrice ANGELICA WETZEL.
  • 15 maggio 2008: Festa dei colori al museo. Con la partecipazione della Scuola Elementare.
  • 16 dicembre 2007: Inaugurazione mostra Artisti Locali “OLEVANO ARTE 5” , fino al 7 gennaio 2008.
  • 8 dicembre 2007: 19° Cena sociale AMO
  • 27 ottobre 2007: Inaugurazione del Viale Heinz Hindorf in Villa de Pisa – in omaggio all’artista.
  • 16 ottobre 2007: Inaugurazione Mostra Arte Contemporanea “Olevano: Paesaggio – Memoria”, fino al 09 dicembre 07.
  • 16 settembre 2007: 2° educational per tour-operator e stampa.
  • 26 agosto 2007: Inaugurazione mostra IRMELA Röck: “Olevano finestra sul Lazio” a cura del Comune di Olevano e AMO onlus fino al 20 settembre 07.
  • 27 maggio 2007: Visita guidata al museo.
  • 20 maggio 2007: Gita di primavera per i soci ad Arezzo.
  • 6 maggio 2007: Incontro al museo – Dagmar Saval Wünsche presenta LA DONAZIONE del pittore Ralph Wünsche.
  • 4 maggio 2007: “Festa dei colori” nel parco del museo. Performance artistica “En plein air”.
  • 22 aprile 2007: Visita guidata al museo.
  • 25 marzo 2007 Apertura stagionale museale con preludio musicale. In mostra: La collezione dell’associazione Amici del Museo; La donazione Heinz Hindorf; Le vedute romane di Josef Anton Koch: 20 acqueforti del 1810.
 
Al di fuori di questi eventi, il consiglio dell’AMO ha lavorato su molte iniziative rimaste in cantiere. Una fra le tante è la mostra d’arte contemporanea in occasione del cinquantenario della Banca C.C. Bellegra nell’estate 2009.
Inoltre il consiglio direttivo AMO ha tenuto continui contatti attraverso la corrispondenza e personalmente dai singoli consiglieri, con altre organizzazioni e personaggi culturali della zona ed esteri.
Durante feste a centro storico 2008-2009 AMO ha venduto cartoline e stampe con motivi d’arte dalla zona di Santa Maria di Corte; tutto ricevuto dal vendita, in totale più di 400 euro, e andata al restauro della chiesetta.
Ogni anno, entro il mese di marzo, ha luogo presso la sede del Museo, un’assemblea ordinaria dei soci dell’AMO per espletare tutti gli atti formali per la gestione della vita associativa: approvazione dei bilanci, delle relazioni e dei programmi futuri.

fino al 31 dicembre 2011 1861-2011 PROGETTO ITALIA

La mostra prosegue fino al 31 dicembre 2011

 
1861-2011 PROGETTO ITALIA
 
6 proposte tra riflessione e ricerca

evento organizzato nell’ambito delle manifestazioni in onore dei 150 anni dell’Unità d’Italia
 
 
In piu si trova un allestimento delle nostre collezioni:  
Nostri capolavori dell'800 tra i quali le 20 acqueforti di J.A. KOCH.
 
INGRESSO LIBERO        ORARI D'APERTURA INVERNALE:   
SABATO E DOMENICA    10,30-12,30    16,00-18,00   
 
Per gruppi e/o  per appuntamenti chiamare il Prof. De Giusti allo 069564485 -ore serali-  oppure via mail amolevano@gmail.com